ARIA

 

 

 

Aria01

IMG 20180205 110904

Il progetto consiste nella sperimentazione di una torre di distRender vista frontaleillazione criogenica per la produzione di i sotopi stabili arricchiti ad altissima purezza. L’impianto sarà il primo dimostrativo di questo tipo in Europa, e l’unico al mondo con questa tecnologia.
La torre criogenica di distillazione di 350 m sarà installata nel Pozzo 1 di Seruci, entro la concessione mineraria Carbosulcis, mentre gli impianti saranno installati in parte in sottosuolo ed in parte in superficie.

La distillazione criogenica rappresenta il metodo di produzione più efficace per la produzione di isotopi stabili arricchiti.
La torre di distillazione criogenica potrà produrre l’isotopo stabile
40Ar d’interesse per i programmi di ricerca sulla materia oscura svolti presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare del Gran Sasso e studi pilota per la produzione degli isotopi 76Ge, 82Se, e 136Xe, d’interesse per i programmi di ricerca sul neutrino svolti presso l’INGS.
Il progetto permetterà la sperimentazione e lo sviluppo della nuova tecnologia per la successiva produzione su larga scala di isotopi stabili arricchiti di interesse commerciale, quali
13C, 15N, e 18O.

Attualmente è partita la fase Seruci 0: Conclusi gli aspetti autorizzativi infatti sono arrivati i primi elementi della colonna di distillazione criogenica presso i cantieri di Nuraxi Figus, dove verranno parzialmente assemblati in superficie per le prime verifiche di tenuta e di processo.
Il parziale assemblaggio di elementi specifici e i test che ne conseguiranno, sono attività propedeutiche all'installazione dell'intera colonna che avverrà nel Pozzo 1 di Seruci.
Le attività di adeguamento del Pozzo 1 di Seruci sono in atto già dallo scorso 2017.
Squadre di tecnici Carbosulcis lavorano per la realizzazione delle strutture di sostegno della colonna all'interno del pozzo, in collaborazione coi coordinatori del progetto dell'INFN con l'obiettivo di realizzare l'opera nei tempi stabiliti.